ADESSO VE LE RACCONTO IO LE MAFIE

Ivan Luigi Antonio Scherillo torna a raccontarci le mafie, in questo libro pubblicato nel 2021, con la prefazione di don Luigi Ciotti, presidente di Libera e del Gruppo Abele. Un piccolo gioiello del quale ha parlato anche la RAI e che è stato presentato a distanza in oltre ottanta scuole italiane di ogni ordine e grado (ed adottato da una trentina di esse). Scherillo racconta le mafie a modo suo, rovesciando il piano narrativo, offrendo una prospettiva nuova di sicuro più vicina alla realtà. Il libro è un libro per ragazzi, particolarmente consigliato alle scuole, perché spiega attraverso storie vere (come quelle di alcune vittime innocenti della criminalità organizzata) e storie inventate, cosa sono davvero le mafie, quali sono i costi per chi ci entra e quali sono i danni che causano, ma soprattutto distrugge alcuni stereotipi, come l’onore, li mito delle mafie buone e della protezione del territorio, del coraggio e della forza. 

 

Di seguito un estratto di una intervista dell'autore

 

“La mafia l'ho sempre raccontata a modo mio, poco convenzionale e sicuramente agli antipodi rispetto alla narrazione corrente. Io sono uno che combatte le mafie a parole, perché sono convinto che le parole siano importanti e che le mafie vadano combattute anche a parole. 

Io i boss li racconto per quello che sono: degli idioti; scemi che sprecano la propria esistenza. Per cosa poi? Per dei soldi che non possono spendere? Per delle ville che non possono abitare? Per delle auto che non guideranno mai? Per questo ho scelto di scrivere ADESSO VE LE RACCONTO IO LE MAFIE, per raccontarle a modo mio ai ragazzi ed alle ragazze delle scuole ed a chiunque abbia voglia di leggerlo. Quello che faccio nel libro è spogliare le mafie da ogni fascino e mostrare il loro vero volto, liberando la narrazione da qualsivoglia stereotipo. Mostrare i continui fallimenti, le morti, la futilità di certi poteri e di certi patrimoni, la totale assenza di tutte quelle virtù e di quei costrutti sociali di cui si parla (a vanvera), ovvero l'onore, il coraggio, la forza.

IN CATENE

Parlare di bullismo e cyberbullismo a scuola è difficile, molto difficile. IN CATENE nacque da questa esigenza e fu frutto di mesi di studio e lavoro, oltre che di confronti con psicologi ed educatori. Il risultato fu uno spettacolo duro, che non assolve nessuno, che divide le colpe e parla a vittime, bulli e “osservatori". Adesso l'esigenza è continuare ad offrire alle scuole uno strumento che si è rivelato estremamente efficace ed è per questo che Ivan Luigi Antonio Scherillo lo ha trasformato in un libro per la scuola, rielaborando la storia, ma senza perdere i suoi punti di forza. In Catene è un libro adatto in particolare a medie e superiori, ma può essere adatto anche alla classe quinta delle elementari. 

MANUALE DI TEATRO PER LA SCUOLA

Perché facciamo i laboratori di teatro nella scuola? Qual è il loro scopo? A cosa serve davvero? Meglio un attore o un docente come conduttore? L'autore, esperto di teatroterapia e dell'utilizzo educativo del mezzo teatrale, ci racconta la sua esperienza, i fallimenti e gli errori da cui ha imparato. In modo semplice e a tratti anche divertente, vedremo in che modo utilizzare al meglio il mezzo teatrale per migliorare alcune delle otto competenze chiave ed "allargare il tempo" quando non lo si può allungare. 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© bbm production 1995 Partita IVA e C.F. 08326671214